13/06/2013 Notizie
ICT. I risultati della “CIO Survey” sulle opinioni dei responsabili IT
Cloud, mobility e social Ma costi sotto controllo
 La grande sfida dell’innovazione? Ok, ma razionalizzando la governance
I dati che emergono dall’indagine “CIO Survey” (promossa da HP, Microsoft e Telecom Italia e realizzata da NetConsulting) delinea lo scenario di un comparto in grande movimento, attento alle innovazioni di processo e di prodotto, ma molto attento al contenimento dei costi gestionali aziendali. Insomma, sì alle sfide del cloud, della mobility e dei social, ma – pure nella fascia medio alta delle aziende – approfondita ricognizione dei meccanismi della governance interna nel segno del rigore amministrativo.
 
Il Cloud.
Nei confronti del “Cloud Computing”, molte organizzazioni, pur mostrando interesse, si rivelano ancora prudenti, privilegiando tra quelli disponibili il modello “Private Cloud” per le maggiori garanzie che offre, soprattutto per quanto concerne i dati aziendali e la loro riservatezza”. In questo ambito la razionalizzazione dei costi resta un riferimento centrale. Il “Cloud Computing”, nell'opinione espressa da oltre 70 CIO di aziende grandi e medie, “solleva contemporaneamente interesse e prudenza, e si evidenzia “la tendenza a privilegiare il modello Private Cloud”.
 
La mobilità.
La crescente mobilità dei dipendenti stimola invece “l’adozione di strumenti e soluzioni di Unified Communication & Collaboration di nuova concezione, con una crescita per la componente video, mentre la diffusione della Mobility, oltre ad aumentare gli investimenti per l’acquisto di dispositivi come smartphone e tablet, agisce da stimolo per lo sviluppo di applicazioni mobili, sia in ambito consumer che enterprise”.
 
Le priorità ICT.
Il quadro che emerge a questo proposito conferma che nel 2013 le aziende continueranno a concentrarsi principalmente sulle attività di consolidamento in ambito applicativo, “in un quadro di standardizzazione delle architetture e dei processi IT con l’introduzione o l’ampliamento di modelli di ICT Governance”.
 
I social.
Acquista “una crescente rilevanza per l'azienda anche il Social, con implicazioni non solo nel rapporto con l'esterno e i clienti, ma anche all'interno del contesto aziendale in considerazione della “diffusione di intranet e community basate su logiche social nella relazione tra azienda e cliente, con l’adozione di strumenti di monitoraggio delle conversazioni online”.