23/01/2013 News da Federcampana
Piano di Formazione Continua IRIDE

 
 
 
 
 
 
 
 
 
“Che i colori dell’Iride possano ricoprire il tutto”
 
La Federazione Campana delle BCC apre il nuovo anno dando il via ad  un nuovo piano formativo denominato “Piano Iride”.
Si tratta di un piano di formazione  continua sulle tematiche di maggiore strategicità rivolto ai dipendenti delle Banche di Credito Cooperativo della Campania aderenti al Piano e finanziato dal Fondo interprofessionale per la formazione continua delle Cooperative Fon. Coop. – Piani Formativi Aziendali concordati a valere sul Conto Formativo 2010.
Obiettivo del piano è affrontare ad ampio spettro (come appunto i colori dell’iride) alcune tematiche fondamentali per lo sviluppo del Credito Cooperativo Campano: dalla strategia, all’innovazione passando per l’efficacia commerciale, ma puntando molto l’attenzione alle funzioni di controllo (antiriciclaggio, controllo e conformità e gestione del credito e del suo andamento anomalo).
L’intero progetto prevede sei percorsi formativi con destinatari e durata diversa.
Di seguito si elencano i corsi programmati con i rispettivi obiettivi:
A)    Percorso Formativo per gli addetti al processo di pianificazione strategica
Obiettivo: guidare il nuovo processo di pianificazione strategica attraverso l’acquisizione degli strumenti e delle metodologie.
 
B)     Percorso Formativo sull’Efficacia Commerciale sul Territorio e pianificazione dello sviluppo verticale della clientela
Obiettivo:  motivare e orientare l’offerta verso un target di riferimento prossimo alla BCC.
 
C)    Percorso di sviluppo manageriale volto a gestire l’innovazione nel Credito Cooperativo Campano  Obiettivi: 1) attivare energie di cambiamento nella popolazione manageriale delle BCC campane; 2) facilitare l’apprendimento di modelli e metodologie per realizzare innovazione nel proprio ambito lavorativo; 3) realizzare “project work” su tematiche di innovazione organizzative, tecnica, gestionale concordate con la Federazione locale da proporre al top management delle BCC e della Federazione nel corso di un evento finale.
 
D)    Le attività della funzione Antiriciclaggio
Obiettivo: sviluppare in quanti operano nell’ambito della nuova funzione tutte le principali competenze metodologiche, tecniche e di ruolo.
 
E)     Funzioni di controllo e di conformità
Obiettivi: delineare le impostazioni e le soluzioni operative che consentono ai due ruoli coinvolti di assumere un assetto appropriato all’interno della Banca. Con questa espressione ci si riferisce a tre aspetti: coerenza con il dettato della normativa secondaria; adeguatezza in relazione alle esigenze informative espresse dai vertici della Banca; efficace dialettica con le strutture aziendali.
 
F)     Monitoraggio e gestione del credito e andamento anomalo.
Obiettivi: offrire ai partecipanti la possibilità di valutare l’evoluzione delle posizioni di rischio assunte attraverso l’utilizzo integrato degli strumenti di analisi mandamentale e di quelli in uso per la valutazione della qualità del fabbisogno finanziario.