24/10/2012 News da Federcampana
Un Festa del Socio Olimpica

Era la prima Festa dopo la fusione con la Bcc di Montecorvino. “Un bivacco più grande – l’aveva definito il presidente Petrone, prendendo a prestito una terminologia cara al mondo scout – dove sospendere per un attimo il tempo e richiamare quei Valori, quella Fede, nella cooperazione di credito, che ha reso possibile questa bella impresa che è la Cassa Rurale ed Artigiana di Battipaglia e Montecorvino Rovella”.
Oltre 1200 le presenze all’Hotel Ariston di Paestum, splendida location della Festa, ma tantissimi non sono proprio potuti venire, per la mancanza di posti. Segno evidente che la voglia di incontrarsi, di condividere, è sempre più forte, nonostante il numero dei Soci sia sempre più alto: abbiamo superato quota 5300.
Ospiti d’onore, come ogni anno, i Soci che hanno celebrato nel 2012 i 50 e i 25 anni di appartenenza “attiva” alla compagine sociale della cooperativa. E proprio sul concetto di “appartenenza attiva” si è ancora soffermato il presidente Petrone, ricordando quanto sia fondamentale il concetto di partecipazione alla vita della Banca affinché quei Valori fondanti diventino azioni concrete a sostegno dello sviluppo dell’idea concreta di cooperazione e del territorio nel suo complesso.
Altri importanti protagonisti della serata sono stati i quasi 100 ragazzi, soci o figli di soci, che nell’ultimo anno hanno tagliato brillantemente un importante traguardo nel loro percorso scolastico. A loro sono state consegnate delle Borse di Studio come premio per il loro impegno e come incentivo a proseguire nei loro sforzi per divenire protagonisti sia della loro vita che delle loro comunità.
A margine di queste premiazioni sono stati anche consegnati i Premi “Giuseppe Toriello”, che quest’anno hanno visto un ex aequo con i lavori di due laureate del nostro territorio, la dottoressa Claudia Bernardo, autrice di una tesi su un argomento caro alla cooperazione di credito: l’apporto del valore “sociale” e la sua valutazione nella vita di una Bcc; e la dottoressa Gabriella Morrone, che invece ha realizzato una tesi sull’immigrati e la loro accoglienza, altro argomento e vede la Cassa Rurale ed Artigiana di Battipaglia e Montecorvino Rovella impegnata in prima fila.
Il pomeriggio è stato anche allietato dalla musica della Polymusic Orchestra del Maestro Marcello Ferrante con la partecipazione di Claudio Tortora; e del gruppo di Cabaret, proveniente dal famoso programma comico Colorado,, “I ditelo voi”, presentati dallo splendido duo Nunzia Schiavone e Gaetano Stella, che hanno magistralmente condotto l’intera Festa.
Testimonial d’eccezione della serata è stato la Medaglia di Bronzo a Londra con la Nazionale di Pallavolo, il battipagliese Dante Boninfante, socio della Banca e figlio dell’ex direttore e grande cooperatore, Antonio. Ad intervistarlo c’era il responsabile dei servizi sportivi della Rai di Napoli, nonché vicepresidente dell’Unione Stampa Sportiva Italiana, il giornalista salernitano, Gianfranco Coppola. Vera e propria standing ovation per Dante quando è stato chiamato sul palco mentre sui maxi schermi andavano le immagini delle ultime battute della finale per il terzo posto vinta con la Bulgaria. Simpatica e ricca di spunti la chiacchierata tra i due che hanno messo a confronto l’esperienza di una squadra vincente e quella della cooperazine di credito. Il palleggiatore azzurro, ha ricordato i suoi anni a Battipaglia, il suo impegno per raggiungere l’eccellenza. Un esempio per i giovani presenti.
Al termine della serata i ringraziamenti di rito e l’appuntamento per i prossimi eventi della Cassa Rurale ed Artigiana di Battipaglia e Montecorvino Rovella.