08/02/2012 News da Federcampana
ICCREA HOLDING (GRUPPO BANCARIO ICCREA):

INCONTRATI A SALERNO I RAPPRESENTANTI DI
TUTTE LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO
DELLA CAMPANIA
Presentate le strategie per il 2012 del Gruppo bancario Iccrea
e il “patto con le BCC” a sostegno dell’economia reale locale
 
 
Salerno, 8 febbraio 2012.
 
Si è tenuto oggi, a Salerno, l’incontro tra i vertici di Iccrea Holding, la Capogruppo del Gruppo bancario Iccrea, e gli esponenti delle Banche di Credito Cooperativo aderenti alla Federazione delle BCC della Campania.
La riunione fa parte di un ciclo di appuntamenti denominato “Insieme un’Altra Musica! Uniti per agire”, che proseguirà con gli incontri presso le altre Federazioni locali fino a metà marzo.
Alla riunione di oggi erano presenti più di 30 partecipanti, tra Presidenti e Direttori delle BCC, in rappresentanza delle 21 Banche di Credito Cooperativo che operano in Campania.
Dopo l’introduzione ai lavori da parte del Direttore della Federazione, Francesco Vildacci, il Presidente di Iccrea Holding, Giulio Magagni, e il Direttore Generale, Roberto Mazzotti, hanno presentato le strategie del Gruppo bancario Iccrea per il 2012 in cui, anche a seguito del recente aumento di capitale da 712 milioni a 1 miliardo di euro, il Gruppo è chiamato dalle sue BCC Azioniste a rafforzare con forte senso di responsabilità il suo ruolo di supporto specialistico alle BCC in un momento critico per tutto il Paese.
In questo senso si muove il “patto con le BCC”, con il quale il Gruppo bancario Iccrea vuole individuare, insieme alle BCC presenti sui singoli territori, forme efficaci di collaborazione per servire in modo ancora più puntuale le necessità locali.
“Iccrea Holding e il Gruppo bancario Iccrea” ha commentato Giulio Magagni al termine dell’incontro “hanno come mission quella di affiancarsi alle BCC nel proprio territorio di competenza, per offrire loro le leve necessarie ad essere competitive in un mercato dove, come noto, gli istituti bancari devono attrezzarsi per dare risposte tempestive alla propria clientela. Grazie a questa riunione, infatti, oltre a presentare i nostri piani per il 2012 abbiamo avuto anche l’opportunità di ascoltare le BCC nostre azioniste e individuare con loro le più efficaci forme di collaborazione in base alle esigenze riscontrate a livello locale. Ricordo poi il fondamentale ruolo di raccordo svolto dalla Federazione, che ringrazio per la consueta disponibilità e per aver stimolato la partecipazione e il dialogo con le BCC associate”.
“Ormai da circa tre anni abbiamo avviato un percorso” ha precisato Roberto Mazzotti “grazie al quale il Gruppo bancario Iccrea vuole diventare il punto di riferimento industriale per tutte le Banche di Credito Cooperativo in Italia. Non un semplice fornitore di prodotti e servizi su richiesta delle Banche, ma vero e proprio partner in grado di proporre soluzioni al passo coi tempi e nel pieno rispetto della natura cooperativa di ciascuna Banca del Movimento”.
Carlo Napoleoni, Vice Direttore Generale Vicario di Iccrea Holding ha poi presentato le linee-guida con cui la Capogruppo assegna gli obiettivi da conseguire a ciascuna società controllata, con un focus particolare sulla raccolta, la liquidità, gli impieghi alle imprese e i progetti per le famiglie clienti delle Banche di Credito Cooperativo.
Al riguardo Iccrea Banca, l’Istituto Centrale del Credito Cooperativo, e Iccrea BancaImpresa, la società che si occupa di fornire soluzioni finanziarie per i clienti impresa delle BCC, rappresentano i due punti cardini su cui ruota il nuovo modello di servizio che il Gruppo Iccrea offre alle Banche di Credito Cooperativo.
In particolare Leonardo Rubattu, Direttore Generale di Iccrea Banca, ha presentato gli strumenti che l’Istituto ha sviluppato per supportare la liquidità del Sistema del Credito Cooperativo, concentrandosi poi sui servizi dedicati alle BCC per le carte di credito.
Mentre Iccrea BancaImpresa, conosciuta fino all’ottobre scorso come Banca Agrileasing, vede nel cambio di denominazione la sua nuova mission, ossia quella di supportare a tutto campo le Banche di Credito Cooperativo nella relazione con le PMI loro clienti, ma attraverso un programma condiviso con le Banche per un’accurata selezione dei progetti imprenditoriali da sostenere. In questo senso si è svolto l’intervento del Direttore Generale di Iccrea BancaImpresa, Enrico Duranti, che ha parlato al termine dell’incontro conclusosi nel pomeriggio.
Iccrea Holding SpA (il cui capitale è partecipato dalle Banche di Credito Cooperativo-BCC) è al vertice del Gruppo bancario Iccrea, il gruppo di aziende che fornisce alle BCC un sistema di offerta competitivo predisposto per i loro 5 milioni di clienti, e che riunisce le aziende che offrono prodotti e servizi per l’operatività delle Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali (segmento Institutional) e la loro clientela di elezione: piccole e medie imprese (segmento Corporate) e famiglie (segmento Retail). Iccrea Holding è altresì membro dell’UNICO Banking Group, l’associazione con sede a Bruxelles che riunisce le principali banche cooperative europee.
 
Al 30.09.2011 operavano in Italia 412 Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali, con 4.411 sportelli. Hanno una presenza diretta in 2.704 Comuni e 101 Province. In 554 Comuni rappresentano l’unica realtà bancaria. Alla stessa data la raccolta diretta di sistema era di 150,4 miliardi di euro (+0,9% annuo) mentre gli impieghi ammontavano a 138,6 miliardi di euro (+3,8% annuo). Il patrimonio è di 19,5 miliardi di euro (+2,2%).