12/05/2010 News da Federcampana
Provincia – BCC Salernitane: firmata convenzione per il sostegno alle PMI

L’altro ieri mattina all’interno del salone Bottiglieri di Palazzo Sant’Agostino è stata firmata una convenzione tra Provincia di Salerno e Federazione Campana delle Banche di Credito Cooperativo che prevede un valido aiuto finanziario in favore delle piccole e medie imprese del salernitano che stanno vivendo una forte crisi economica. Presenti all’incontro il presidente provinciale Edmondo Cirielli, il presidente della Federazione Campana delle BCC Silvio Petrone, l’assessore alle attività produttive Generoso Andria, il dirigente di settore Domenico Ranesi e Claudio Pisapia.
Obiettivo della presente Convenzione è favorire la continuità dell’afflusso di credito al sistema produttivo, fornendo alle piccole e medie imprese con adeguate prospettive economiche e che possano provare la continuità aziendale, liquidità per contribuire a superare la fase di maggior difficoltà e arrivare al momento della ripresa economica nelle migliori condizioni possibili.
L’on.le Andria durante la conferenza stampa ha specificato che sono stati messi a disposizione 14 milioni di euro in mutui che le BCC del Salernitano sono pronte ad affidare alle piccole e medie imprese che ne faranno richiesta. L’importo massimo finanziabile, sotto forma di mutuo chirografario (cioè non sottoposto a particolari garanzie e quindi a spese) a favore di ciascuna PMI consta di 40mila euro. L’operazione sarà regolata al tasso fisso del 2,50% di cui l’1,5% a carico delle PMI ed il resto a carico della Provincia. Il finanziamento avrà la durata di 24 mesi, di cui 12 di preammortamento, rimborsabile mensilmente a partire dal tredicesimo mese decorrente dalla data di stipula del contratto da far coincidere con l’ultimo giorno del mese. In sostanza un’impresa potrà accedere ad un mutuo fino a 40mila euro rimborsabile in due anni: nel corso del primo potrà limitarsi anche solo al pagamento degli interessi maturati.
Soddisfatto dell’iniziativa anche il presidente della Provincia di Salerno Edmondo Cirielli per il quale il progetto pur essendo una semplice goccia in un mare (l’augurio di tutti i presenti alla conferenza è che per il prossimo anno l’operazione possa essere ripetuta con cifre più elevate)  rappresenta sicuramente una boccata di ossigeno per le pmi del salernitano in un momento in cui continuano a barcamenarsi tra la crisi internazionale e le difficoltà dell’accesso al credito.
Il Presidente della Federazione Campana delle BCC Silvio Petrone ha voluto evidenziare l’importanza di fare sistema tra le  istituzioni e il modo delle imprese: “oggi il sistema è debole in quanto manca una “governance” dell’economia ….. bisogna avere fiducia e soprattutto continuare a stare a fianco dei più piccoli, l’80% delle imprese locali …. Chi fa credito e comincia dal territorio ottiene fiducia”. Il dott. Petrone ha poi sottolineato i risultati sul territorio delle BCC Salernitane che con 14 banche e 92 sportelli nella provincia sono primi per raccolta e impieghi. Le BCC svolgono una funzione anticiclica investendo quando c’è necessità e non solo quando il mercato è solido.