12/03/2010 News da Federcampana
ENTE DI FORMAZIONE ROSARIO PINGARO

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

PERCORSO “FARE LA DIFFERENZA"

consegna attestati

La crescita della competizione nell’attuale scenario di globalizzazione e la crescente introduzione di nuove disposizioni normative per rendere più trasparenti ed affidabili i mercati finanziari, ha indotto il mercato del credito ad individuare nuove modalità organizzative e gestionali per ovviare alla crisi, cercando di riscoprire l’approccio con il territorio di riferimento e di potenziare i rapporti con i clienti.
Sulla base di queste premesse Federcampana e l’Ente di Formazione Rosario Pingaro hanno progettato ed erogato un percorso formativo creato per gli Operatori di sportello delle BCC della Campania  denominato “Fare la Differenza” – Evoluzione di un ruolo : da Operatore di sportello a Consulente dei servizi bancari, volto a sviluppare le competenze tecniche e di ruolo di chi ha un contatto diretto con la clientela e che si è avvalso del finanziamento di Foncoop, conto formativo 2007.
Per seguire il trend competitivo, infatti, si è rivelato strategico passare dal tradizionale intermediario “protetto” ad un intermediario finanziario “aperto” a tutto campo sul mercato, in grado di occuparsi anche di risparmio gestito, assicurazioni, consulenza e servizi, accrescendo la forte relazione di affidabilità nell’erogazione dei servizi bancari da parte delle BCC.
Il piano formativo si è concluso con il pieno raggiungimento degli obiettivi prefissati quali rendere maggiormente consapevoli i Consulenti dei servizi bancari della centralità del loro ruolo, ormai dinamico ed in continua evoluzione, e coinvolgere gli stessi in una gestione più efficace e responsabile delle relazioni con il cliente.
L’impostazione didattica del progetto formativo si è basata sulla formazione in aula tradizionale, dato l’importante contenuto legato al ruolo, ma anche su dinamiche di apprendimento attive ed innovative; durante le lezioni, infatti,  sono stati utilizzati sistemi di visualizzazione multimediale che, unitamente alla consegna di materiale didattico al personale, hanno reso gli incontri interattivi e molto partecipativi.
Il corso, destinato a 54 Operatori di sportello,   è stato articolato in 5 moduli distribuiti su 7 giorni di formazione, per un totale di 49 ore.
Il primo modulo dal titolo “La mia banca è differente …… e anch’io non scherzo!” ha avuto l’obiettivo di sviluppare il senso di appartenenza e i valori aziendali e di incrementare le “strategie di differenziazione”.
Il secondo modulo, intitolato “La gestione del cliente al front line: abilità comportamentali e commerciali”, ha favorito lo sviluppo nei Consulenti dei Servizi Bancari di una mentalità orientata alla comprensione dei bisogni dei clienti e di abilità relazionali legate alla vendita di prodotti e servizi offerti dalla Banca; il terzo modulo, “Il ruolo consulenziale del Consulente dei Servizi Bancari nell’operatività bancaria”,invece, è stato volto ad un’analisi dei diversi prodotti e servizi offerti così da guidare il Consulente dei Servizi Bancari verso la totale soddisfazione delle esigenze della clientela.
Il quarto modulo, incentrato sulla comunicazione, ha contribuito ad aumentare la capacità di comunicare con i clienti e con i colleghi al fine di migliorare il clima relazionale/aziendale e di ridurre le incomprensioni e gli errori che potrebbero ripercuotersi negativamente sulla produttività.
L’ultimo modulo, dal titolo “Il piano d’azione”, è stato caratterizzato da esercitazioni pratiche e simulazioni di tecniche di vendita orientate al commerciale.
Il percorso formativo “Fare la differenza” ha avuto, complessivamente, un ottimo livello di consenso ed un’attiva partecipazione da parte degli interessati tanto per le tematiche affrontate e le modalità di svolgimento quanto per la qualità della docenza; è emersa, inoltre, la volontà di continuare ad approfondire alcune delle tematiche proposte.