21/07/2008 News da Federcampana
BCC di Napoli: ricevuto l’ok da Banca d’Italia

Con delibera del 1 luglio 2007 la Banca d’Italia ha rilasciato l’autorizzazione all’esercizio del credito alla Banca di Credito Cooperativo di Napoli.
Ieri, nel corso di un incontro con i soci, i vertici della neo Banca ne hanno dato notizia.
Soddisfazione è stata espressa per l’importante traguardo.
Un traguardo che si è realizzato con l’aiuto della Federazione Italiana delle Banche di Credito Cooperativo, nonché della Federazione Campana e della BCC del Garda. Quest’ultima assisterà la neo BCC nella fase di start up.
Gli esponenti della neo Banca non hanno mancato di rimarcare che l’iniziativa entra a far parte in una rete di 450 BCC che negli ultimi anni ha visto crescere le quote di mercato. In particolare, è stata sottolineata l’importanza di tale iniziativa in una città come Napoli.
All’incontro erano presenti oltre al Direttore della Federazione Campana Francesco Vildacci, anche il dott. Manzi – responsabile della Funzione Pianificazione e Controlli di Federcampana, il dott. Barbici – responsabile Relazioni Internazionali di ICCREA HOLDING, l’ing. Cioci – Direttore di Banca Agrileasing e per ISIDE il sig. Sapienza.
Il direttore Vildacci ha espresso a nome della categoria soddisfazione sia perché sono stati rispettati i tempi previsti, ma anche perché il Credito Cooperativo si insedia nella più grande città del meridione. Proseguendo, il Direttore Vildacci ha evidenziato che il lavoro che dovrà essere fatto è sicuramente difficile e delicato, ma la forza di 1492 soci fondatori fa ben sperare.