15/02/2008 News da Federcampana
ACCORDO LEGAMBIENTE E BCC PER LO SVILUPPO DELLE FONTI RINNOVABILI

IN OCCASIONE DEL TERZO ANNIVERSARIO DEL PROTOCOLLO DI KYOTO INCENTIVI ECONOMICI PER L'ENERGIA PULITA
Energia pulita alla portata di tutti. Con questo obiettivo Legambiente e la Federazione Campana Banche di Credito Cooperativo hanno sottoscritto un “accordo quadro” che ha come obiettivo la diffusione di fonti di energia rinnovabile attraverso l'erogazione di finanziamenti a tasso agevolato.
 
La convenzione quadro è stata firmata, oggi, 14 febbraio dal Presidente della Federazione BCC Silvio Petrone e il Presidente di Legambiente Campania Michele Buonomo ed è la prima del genere nelle Campania a coinvolgere un'associazione ambientalista e una federazione che raccoglie complessivamente ben 22 banche. Nei prossimi giorni seguiranno le firme delle singole convenzioni di adesione all'accordo tra Legambiente Campania e le 22 BCC associate. In occasione del terzo anniversario di Kyoto, un incentivo per l'energia pulita.
L'accordo, in armonia con quanto stabilito dall'entrata in vigore del Protocollo di Kyoto consente di incentivare, grazie all'intervento finanziario delle BBC) la diffusione e la realizzazione di sistemi e tecnologie attinenti alla produzione di energia da fonti rinnovabili(impianti solari, fotovoltaici, eolici, mini idroelettrico) rendendo l'energia pulita una possibilità alla portata di tutti.
 
Destinatari dei finanziamenti sono i privati cittadini, le imprese e gli Enti Pubblici che avranno così l'opportunità concreta di migliorare l'efficienza energetica dei propri locali (ad esempio con interventi di coibentazione, doppi vetri o installando caldaie a condensazione) o di diventare produttori in prima persona di energia pulita (impianti solari termici e fotovoltaici, mini-eolico, mini-idroelettrico, caldaie a biomasse, impianti di mini-cogenerazione).
 
"Lo sviluppo delle energie rinnovabili, alla luce dei cambiamenti climatici in atto, è diventato per il nostro Paese una priorità –afferma Michele Buonomo, presidente regionale Legambiente- e perchè questo avvenga è necessario che cittadini e aziende non restino intrappolati nella rete della burocrazia che regolamenta il settore e siano invogliati ad investire nelle fonti pulite. L'accordo sottoscritto con le BBC, grazie a finanziamenti a tassi agevolati permetteranno a chi vorrà realizzare un impianto di affrontare l'investimento iniziale con più facilità".
 
“La firma di questa convenzione con Legambiente Campania- commenta Silvio Petrone, Presidente della Federazione delle Banche di Credito Cooperativo della Campania, vuole rappresentare in modo concreto l’attenzione che il credito cooperativo campano ha rispetto alle tematiche del risparmio energetico come importante contributo allo sviluppo. Le banche di Credito Cooperativo della Campania, in quanto espressione diretta dei territori in cui operano, sono sempre state sensibili a questi temi realizzando anche iniziative concrete sia in termini di prodotti finanziari che, soprattutto, in quelli della sensibilizzazione delle proprie ampie compagini sociali e delle loro comunità di appartenenza. Siamo convinti che da sinergie come queste possano giungere concreti risultati per lo sviluppo di fonti energetiche rinnovabili.”
 
Convenienza, accessibilità e semplicità sono le parole chiave del pacchetto finanziario.
“Chi sceglie il finanziamento BCC-Legambiente – sostiene Antonio Pascale, responsabile Energia di Legambiente Campania- potrà godere finanziamenti fino a 200.000 euro con rimborsi rateali con tassi molto vantaggiosi. Sono inoltre previsti finanziamenti di 20.000 euro per interventi didattici nella formazione professionale degli addetti al settore al fine di migliorarne le conoscenze.”
Legambiente Campania si è impegna a fornire assistenza tecnica alle BCC firmatarie per una prima valutazione dei progetti sottoposti a richiesta di finanziamento.
 
Per informazioni, scrivere a: energia@legambiente.campania.it