16/01/2007 News da Federcampana
CREDITO COOPERATIVO:

CREDITO COOPERATIVO: A STRASBURGO UN MUSICAL

PER IL 50° DEI TRATTATI DI ROMA NEL NOME DI SAN BENEDETTO

 

 “Ora et Labora”. Concerto del cantautore Michele Paulicelli al Parlamento Europeo. 

 Alla presenza dell’Abate Primate dell’Ordine dei Benedettini, Padre Nokter Wolf

Un concerto nella sede del Parlamento europeo per celebrare il 50° anniversario del Trattato di Roma, dedicato a San Benedetto Patrono d’Europa. E’ quello che il cantautore Michele Paulicelli terrà a Strasburgo, mercoledì 17 gennaio, organizzato dal Credito Cooperativo italiano ed offerto alla Assemblea parlamentare. 

Particolarità del concerto di Strasburgo sarà la presenza dell’Abate Primate dell’Ordine dei Benedettini, Padre Nokter Wolf, il quale accompagnerà lo stesso Paulicelli - al flauto  traverso - nella presentazione di tre canzoni dello stesso musical. 

 

 Il Credito Cooperativo ha, nei mesi scorsi, prodotto il musical di Paulicelli “Ora et Labora  -  Storie e miracoli di San Benedetto” - dedicato alle opere ed all’insegnamento di San Benedetto. Paulicelli (autore, fra l’altro, dei musical “Forza Venite Gente” e “Madre Teresa”) si è avvicinato alla figura del Patrono d’Europa attingendo a fonti documentali poco conosciute messe a disposizione della Fondazione “Dominato Leonense” di Leno (Brescia) e realizzando un musical - le cui canzoni sono contenute in un cd -  di grande impatto, sia sotto il profilo musicale che testuale. 

Il concerto, che si terrà in prossimità della “Plenary Hall” del Parlamento europeo (Allée du Printemps, Batiment Louise Weiss) con inizio alle ore 13.00, ha come obiettivo quello di far conoscere, ai Rappresentanti dei cittadini d’Europa di 27 Paesi, la figura e l’insegnamento di un Santo che ha lasciato una impronta profonda nella cultura e nella spiritualità di un intero Continente. 

Al tempo stesso, il Credito Cooperativo intende – con questa iniziativa – contribuire alla riscoperta del grande patrimonio culturale e sociale del nostro Paese ed alla sua giusta e corretta rappresentazione presso le Istituzioni, nazionali e comunitarie. Nel segno di un sistema, quello della cooperazione di credito mutualistica e solidale, che a livello europeo può contare su realtà di assoluta eccellenza (basti pensare al Credit Mutuel e al Credit Agricole francesi o alla Rabobank olandese) e che oggi rappresenta oltre il 20 per cento del mercato bancario continentale. 

Sono 438 le Banche di Credito Cooperativo (BCC)  e Casse Rurali operanti in Italia con una rete di 3.682 agenzie (l’11,3% del totale degli sportelli bancari italiani). Con 106,3 miliardi di euro di raccolta diretta, con 89,5 miliardi di impieghi ed un patrimonio di 14,4 miliardi (dati al 31 luglio 2006) , il Credito Cooperativo è la prima realtà bancaria italiana per solidità, con oltre 7 miliardi di eccedenze patrimoniali, oltre il doppio del patrimonio minimo di vigilanza. Gli impieghi erogati dalle BCC italiane rappresentano il 20,5% del totale dei crediti alle imprese artigiane, il 15,4% del totale dei crediti alle Famiglie produttrici,  l’8,6% alle Famiglie consumatrici,  il 9,8% del totale dei crediti alle Istituzioni senza scopo di lucro (Terzo Settore).