02/11/2006 News da Federcampana
Campagna di Comunicazione

 

Al via la nuova Campagna di Comunicazione del Credito Cooperativo italiano. “Bcc – Differente per forza!”

 
Dal 5 novembre le marionette della famiglia Colla, dirette da Luca Lucini,  protagoniste della nuova Campagna istituzionale delle Banche di Credito Cooperativo,
realizzata dalla Agenzia Mc Cann Erickson e prodotta da Film Master.
 
Roma, 2 novembre 2006 – Partirà, con la programmazione di nuovi spot sulle principali reti televisive, domenica 5 novembre, la nuova Campagna di Comunicazione Istituzionale del Credito Cooperativo italiano (Bcc) realizzata dalla Agenzia Mc Cann Erickson e prodotta da Filmaster. La campagna, che si declina su Tv e stampa, prevede tre spot e annunci stampa con formati speciali  pianificati a partire dal 23 novembre. 
 
Grazie alla creatività e alla collaborazione con Mc Cann Erickson, le BCC rinnovano l’obiettivo di sorprendere il pubblico, proseguendo una strategia di comunicazione che si fonda su una forte differenziazione del linguaggio creativo, che evidenzia il modo di “fare banca” delle BCC: attenzione alla persona, rispetto e sviluppo del territorio, sostegno alle piccole e medie imprese. La nuova linea di comunicazione ribadisce questi elementi distintivi, con un tono di voce sobrio e lieve, ma allo stesso tempo spiazzante, ironico e divertito.
 
I nuovi spot da 30” segnano una svolta nel modo di comunicare degli istituti di credito. In scena non ci sono celebri testimonial, né effetti speciali né musiche pretenziose o toni di voce auto celebrativi.
 
Protagoniste sono le marionette animate dalla famiglia Colla, tra le più celebri dinastie depositarie di questa arte antica e preziosa. Ad affiancare i Colla, i loro scultori di fiducia che hanno cesellato i volti dei protagonisti.
 
I tre nuovi spot, ambientati rispettivamente durante un party mondano, su un campo da golf ed in una palestra, rappresentano situazioni che danno occasione di dimostrare “per differenza” il mondo valoriale e le qualità riconosciute delle BCC come banche vicine alle reali esigenze delle persone, delle famiglie e delle piccole e medie imprese.
 
Alla nuova campagna delle BCC ha lavorato un “dream team” tutto italiano.
 
Il regista è Luca Lucini, reduce dal successo di “Tre metri sopra il cielo”. Gli abiti delle marionette sono stati disegnati da Gabriella Pescucci, costumista premio Oscar per   “L’età dell’innocenza” di Martin Scorsese e nomination con “La fabbrica di cioccolato” di Tim Burton. Le scenografie sono state realizzate da Gianni Quaranta, premio Oscar per “Camera con vista” di James Ivory. Ha lavorato inoltre Silvano Mattei, uno dei più famosi pittori di scena al mondo.
 
Le voci delle marionette appartengono ai migliori doppiatori italiani. Sono le voci di Robin Williams, Richard Gere, Harvey Keitel, John Turturro, Gary Oldman, Norman Freeman. Leo Gullotta presta la voce all’ironico presentatore dei tre soggetti della campagna.
 
Tutta italiana anche la creatività, firmata dalla sede romana di Mc Cann Erickson: copywriter Alessandro Sciortino, art director Cristiana Guidi, per la direzione creativa di Marco Carnevale e Paola Manfroni.
 
 
Sono 438 le Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali operanti in Italia con una rete di 3.682 agenzie (l’11,3% del totale degli sportelli bancari italiani). Con 105,5 miliardi di euro di raccolta diretta, con 88,5 miliardi di impieghi ed un patrimonio di 14,4 miliardi (dati al 30 giugno 2006) , il Credito Cooperativo è la prima realtà bancaria italiana per solidità, con oltre 7 miliardi di eccedenze patrimoniali, oltre il doppio del patrimonio minimo di vigilanza. Gli impieghi erogati dalle BCC italiane rappresentano il 20,5% del totale dei crediti alle imprese artigiane, il 15,4% del totale dei crediti alle Famiglie produttrici,  l’8,6% alle Famiglie consumatrici,  il 9,8% del totale dei crediti alle Istituzioni senza scopo di lucro (Terzo Settore).
 
 
Info: Ufficio Stampa Federcasse – Marco Reggio
Tel. 06. 72.07.2.665 – mobile 338.3103933